Lavaggio Auto Senz'Acqua

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Rame

AREA RISERVATA

Rame

Il rame è uno dei primi metalli scoperti
e utilizzati dall'uomo e ancora oggi
ha varie applicazioni tra le quali
le più significative riguardano pentole
e stoviglie per la cucina e, nell'ambito
dei mercati dell'oggettistica artistica,
grazie alla sua malleabilità, il rame ben
si presta ad essere inciso,
martellato o sbalzato.

Il problema del rame, soprattutto
se non viene usato con frequenza
è la sua pulizia e lucidatura.
Tenete conto che nel caso delle pentole
in rame usate per cucinare la pulizia
deve essere particolarmente accurata
per evitare la formazione del verderame,
quella patina verdastra che, non solo
è antiestetica ma è velenosissima.

Per eliminare il verderame può essere
sufficiente della comune saponata addizionata
con un po' di ammoniaca; se così non fosse
occorrerà procedere mescolando del detersivo
in polvere con un po' di acido ossalico,
per poi strofinare con energia.



Gli oggetti di rame si lucidano
con vari metodi: uno consiste nello stro-
finare l'oggetto con uno spazzolino imbe-
vuto di una soluzione, di aceto bianco e
sale; oppure si strofina l'oggetto di rame
con un limone cosparso di sale fine; in
entrambi i casi si sciacqua, si asciuga e,
se si vuole ottenere maggiore splendore,
si espone al sole.
Buoni risultati si ottengono anche intri-
dendo del bianco di Spagna con succo di
limone; si strofina l'oggetto da pulire, si
lascia asciugare, si passa con un panno
morbido e si termina con una pelle di
daino per togliere gli ultimi residui di
bianco di Spagna. Se il metallo è ricoper-
to di verderame lo si immerga, se è pos-
sibile, in una soluzione abbastanza con-
centrata di acqua e ammoniaca oppure lo
si inumidisca abbondantemente con que-
sto liquido; appena il verderame sarà
scomparso si risciacqua, si asciuga e, se
necessario, si lucida con uno dei siste-
mi sopra descritti o con un prodotto ap-
posito per lucidare i metalli. Assai pratici
per pulire il rame sono certi panni imbe-
vuti di sostanze apposite. Questi panni
potranno anche essere preparati in casa
nel seguente modo: si facciano sciogliere
a caldo in un litro di acqua g 200 di sca-
glie di sapone e quando il liquido è fred-
do si aggiungano g 100 di tripolo bianco.
Si immergeranno in questa miscela dei
rettangoli di tela morbida che si faranno
poi asciugare senza strizzarli.

Quando il rame è inciso non conviene pu-
lirlo con prodotti in pasta che penetrereb-
bero nelle incisioni e non si potrebbero
togliere senza difficoltà; si immergeranno
invece in acqua fredda in cui si sarà
sciolto un cucchiaino di cremore di tar-
taro per ogni mezzo litro di liquido. Infi-
ne si risciacqua e si asciuga.

Oggi è 30/05/2014 e sono le ore -Copyright © 2008 - Powered by INNOVAZIONI - Gambettola (FC) - vietata ogni riproduzione anche parziale.
Torna ai contenuti | Torna al menu