LAVAGGIO AUTO SENZA ACQUA, A DOMICILIO ! AUTOLAVAGGIO A SECCO!

Cerca
16/04/2013 ore
Vai ai contenuti

Menu principale:

Giornata Mondiale Dell'Acqua, per sensibilizzarne il consumo inutile

Mappa Sito > informazioni e prodotti

                                                                                                 mercoledì 21 marzo 2007
Domani è la giornata mondiale dell'acqua

Martini: 'Risparmiare ed evitare sprechi di acqua è ormai un obbligo'

Artusa: 'Abbiamo chiesto a Enel di ridurre l'utilizzo per la produzione idroelettrica'
Fragai: 'Qualità ed efficienza anche nella nuova legge sui servizi pubblici locali'



'Un uso corretto dell'acqua è doveroso e necessario, da parte di tutti.
Anzi oggi più che in passato non è soltanto una questione di educazione o di rispetto, è un obbligo visto che le precipitazioni dell'autunno scorso sono state meno della metà dell'anno precedente. L'acqua quindi comincia a scarseggiare anche da noi e diviene imperativo assumerci tutti la responsabilità di risparmiarla evitando gli sprechi'. Il presidente della Regione Claudio Martini lancia il suo appello in occasione della giornata mondiale dell'acqua che verrà celebrata domani, una ricorrenza che risale al 1993 quando venne per la prima volta proclamata dall'Assemblea dell'Onu. 'La Regione – ha aggiunto Martini - ha assunto vari impegni nell'ottica del risparmio e dell'uso razionale delle risorse idriche e continuerà a sensibilizzare la popolazione con qualsiasi mezzo'. Proprio per favorire questa maggiore consapevolezza nell'opinione pubblica è stato realizzato un spot di un minuto che andrà in onda fino al 28 marzo sulle reti tv a copertura regionale.
'La giornata mondiale dell'acqua
– ha spiegato l'assessore regionale all'ambiente Marino Artusa – rappresenta un'altra buona occasione per mobilitare tutti ad un uso più razionale. In previsione di un'estate calda abbiamo già chiesto ai gestori di impianti idro-elettrici, in particolare ad Enel, di diminuire l'utilizzo di acqua per produrre energia elettrica in modo da preservarla per gli utilizzi idro-potabili'. 'Purtroppo – ha proseguito Artusa – ci troviamo già in una situazione abbastanza critica provocata da un mutamento del clima che non ci permette di essere ottimisti. La frequenza di periodi di siccità è destinata ad aumentare nel prossimo futuro ed è giusto intervenire subito per evitare di farci trovare impreparati. Enel ha già dato la propria disponibilità ma è ovvio che se la situazione dovesse aggravarsi chiederemo loro un impegno maggiore in questo senso'.
Risparmio, riduzione degli sprechi e maggiore attenzione agli usi idro-potabili
, è questa la direttrice verso la quale la Regione si sta muovendo. 'Oltre alla richiesta fatta a Enel e agli altri gestori di impianti idroelettrici – ha concluso Artusa - da un mese abbiamo attivato anche il 'tavolo dell'acqua', il cui scopo è fornire alla giunta regionale tutte le informazioni necessarie sullo stato di disponibilità dell'acqua. Questo organismo permanente, nato su mia iniziativa e al quale partecipano tutti i gestori ed i soggetti istituzionali competenti ai vari usi dell'acqua, è già al lavoro per individuare ulteriori azioni per prevenire stati critici determinati dalla siccità'.
'L'acqua è un bene di tutti
– ricorda alla fine l'assessore alle riforme Agostino Fragai, impegnato nella scrittura della nuova legge sui servizi pubblici locali - e per questo nelle riforma che la giunta ha proposto le abbiamo riservato un trattamento speciale, con l'obbligo di una maggioranza azionaria pubblica nelle società che ne gestiranno il ciclo'. 'Qualità ed efficienza, e quindi investimenti, economie di scala e lotta agli sprechi – prosegue l'assessore - sono le altre parole d'ordine della riforma. Per questo abbiamo proposto di rivedere i confini degli Ato, gli ambiti territoriali in cui è stata divisa la regione per una migliore gestione, e per lo stesso motivo abbiamo proposto un fondo unico regionale per le grandi opere'.

Autore: Federico Taverniti/Walter Fortini

Torna ai contenuti | Torna al menu